News

Privacy & Sicurezza

10 garanti per la privacy contro Google Buzz

Il Garante per la Privacy italiano, assieme ad altri 9 colleghi da Canada, Francia, Germania, Irlanda, Israele, Olanda, Nuova Zelanda, Spagna e Gran Bretagna, chiede a Google maggior rispetto per gli utenti. Il dito è puntato contro Google Buzz.

«Il Garante italiano e altre Autorità di protezione dei dati, in rappresentanza di oltre 375 milioni di persone, hanno chiesto a Google Inc. e ad altre multinazionali un rigoroso rispetto delle leggi sulla privacy in vigore nei paesi in cui immettono nuovi prodotti online». Le Authority nazionali, insomma, non fanno sconti al colosso americano e puntano il dito contro il prodotto che più di ogni altro ha fatto discutere per il suo grezzo approccio alla privacy: Google Buzz.

Il Garante dà lo stop al fax selvaggio

Ribadito il divieto dell'invio di pubblicità indesiderata. CHe vale anche per l'email

17 Novembre 2009
C'è ancora qualcuno che usa il fax. Il Garante per la protezione dei dati personali è intervenuto infatti per combattere l'invio di pubblicità indesiderata via fax. Dall'inizio del 2009 sono oltre 500 le segnalazioni già pervenuteda cittadini e imprese che denunciano questa tecnica di spam.

DOWNLOAD BROCHURE

Scarica la nostra brochure aziendale

brochure

RICHIESTA INFORMAZIONI

Vuoi maggiori informazioni sulla nostra azienda e i nostri servizi? Scrivici o richiedi un preventivo personalizzato: troveremo la soluzione adatta alla tua azienda!

contattaci subito!