News

Facebook sempre piu' social-e: presto accessibile anche dagli utenti ciechi

Per una persona cieca, usufruire dell’intrattenimento relativo all’utilizzo di Facebook, non e' poi così semplice. Buone notizie arrivano pero' dalla Spagna: la dottoressa Josefa Molina Lopez e' la principale autrice di un progetto concreto - e gia' in fase di sviluppo - atto a migliorare l’accessibilità di Facebook da parte di tutti gli utenti con problematiche importanti legate alla vista.

Il software a cui i ricercatori dell’Universita' di Granada stanno lavorando, prevede l’ottimizzazione dell’accessibilita' al Social Network. Prima di delineare i tratti principali dell’applicazione, gli scienziati hanno condotto un’indagine su tre diversi gruppi di individui: utenti senza problemi di vista, utenti ciechi ma in grado di utilizzare abilmente i lettori di schermo ed utenti ciechi, neofiti nell’utilizzo di questo tipo di supporti hardware.

Per ogni individuo appartenete a ciascuna categoria e' stato misurato il tempo necessario allo svolgimento di una determinata attivita' su Facebook. La valutazione che ne e' derivata, oltre a prendere in esame la durata della sessione, esaminava gli aspetti critici relativi alle difficolta' incontrate ed anche tutte le problematiche relative all’insuccesso nell’esecuzione dell’operativita' richiesta ai vari individui che componevano i tre gruppi.

I risultati hanno dimostrato come le abituali implementazioni svolte dalle tecnologie assistive (ad es. gli screen reader) studiate appositamente per i non vedenti, non fossero adeguate per permettere l’accesso al Social Network. Cosi' La dottoressa Molina Lopez con la collaborazione della collega, la dottoressa Nuria Medina, anch’essa membro dell’Universita' di Granada, ha sviluppato una sistema di refactoring, in grado di eliminare le barriere virtuali per i ciechi che desiderino iscriversi ed utilizzare autonomamente Facebook.
Attraverso questa riscrittura ottimizzata del codice di Facebook, qualsiasi persona con difficolta' visive riuscira' a muoversi da un diario all’altro, dal un profilo a una pagina Fan senza necessita' di alcun aiuto esterno.

Prima del lavoro delle dottoresse iberiche, l’unico Social Network in grado di servire da luogo d’incontro virtuale  per i ciechi era Blindworlds. Purtroppo pero', proprio per la sua natura di Social studiato e progettato per persone non in grado di vedere, anziche' abbattere le barriere, ghettizza, relegando chi ha limitate o nulle capacita' visive, ad un sito che accomuna gli individui sulla base di questo handicap. 

In un prossimo futuro il lavoro delle due dottoresse grazie la collaborazione del Department of Programming Languages and Systems dell’universita' di Granada, rendera' la cecita' non piu' cosi' discriminante per l’eInclusion e 39 milioni di persone in tutto il mondo  ringraziano.

DOWNLOAD BROCHURE

Scarica la nostra brochure aziendale

brochure

RICHIESTA INFORMAZIONI

Vuoi maggiori informazioni sulla nostra azienda e i nostri servizi? Scrivici o richiedi un preventivo personalizzato: troveremo la soluzione adatta alla tua azienda!

contattaci subito!

 

CI PIACE CONDIVIDERE LE NOVITA', SOLO QUANDO SERVE!